Depressione

Cos’è la depressione?

La depressione è un disturbo dell’umore molto diffuso. Ne soffrono circa 15 persone su 100. Chi ne soffre ha un umore depresso per tutta la giornata per più giorni di seguito e non riesce più a provare interesse e piacere nelle attività che prima lo interessavano e lo facevano stare bene. Si sente sempre giù e/o irritabile, si sente stanco, ha pensieri negativi, e spesso sente la vita come dolorosa e senza senso. Ci si sente senza speranza, senza poteri né risorse, completamente impotenti difronte alla vita e alle persone. Mancano le energie per fare qualsiasi attività, fisica e mentale. E del resto niente sembra interessare più né in grado di dare piacere. Si guarda la propria vita e tutto appare un fallimento, un susseguirsi di perdite di cui spesso ci si sente colpevoli.

I sintomi della depressione:

I sintomi principali sono la perdita di piacere e interesse per quasi tutte le attività che prima interessavano e davano piacere. Molto frequentemente si presentano stanchezza, affaticamento, mancanza di energie e la demotivazione.

Oltre a questi sintomi, la persona depressa può soffrire di un aumento o una diminuzione significative dell’appetito e quindi del peso corporeo senza essere a dieta; può presentare rallentamento o agitazione motorie e disturbi del sonno (dorme di più o di meno o si sveglia spesso durante la notte o non riesce ad addormentarsi o si sveglia precocemente); può non riuscire a concentrarsi, mantenere l’attenzione e prendere decisioni. Il sintomo soggettivo prevalente è la sensazione di essere inutile, negativo o continuamente colpevole che può arrivare all’odio verso di sé; spesso sono presenti pensieri di morte o di suicidio.

 

Le cause della depressione:

Le ricerche hanno scoperto due cause principali: il fattore biologico, per cui alcuni hanno una maggiore predisposizione genetica verso questa malattia; e il fattore psicologico. Una persona predisposta geneticamente può non ammalarsi mai di depressione, se non capita qualcosa in grado di scatenare il disturbo e se ha relazioni buone e sente di possedere le giuste risorse. Il fattore scatenante è spesso qualche evento stressante o qualche tensione importante che turba la nostra vita e che è valutata il termini di perdita importante e non accettabile. Quindi si può trattare di un evento negativo di perdita (un lutto, la crisi di coppia, la perdita del lavoro, etc.) oppure un evento positivo ma sempre valutato come perdita (la nascita di un figlio che “toglie libertà”, la laurea in cui si perde lo status di studente) o la mancanza di eventi positivi per i quali ci si è impegnati tanto come per esempio una promozione.

Come si può curare la depressione?

Nel corso della terapia la persona viene aiutata a prendere consapevolezza dei circoli viziosi che mantengono e aggravano la malattia e a liberarsene gradualmente attraverso lo sviluppo del comportamento e l’acquisizione di modalità di pensiero e di comportamento più funzionali. Inoltre, dal momento che la depressione è un disturbo ricorrente, si prevede una particolare attenzione alla cura della vulnerabilità alla ricaduta e è previsto un supporto e un sostegno ai famigliari che hanno un ruolo decisivo e importante nella buona riuscita del percorso.

Contatti

Dott.ssa Eleonora Sellitto - Psicologa

3491676186

psicologa.sellitto@gmail.com

Ricevo a Roma nelle zone di:
San Giovanni - Prati - Colli Aniene

Chi Sono

Sono la dott.ssa Eleonora Sellitto, Sono Psicologa e psicoterapeuta in formazione presso la Scuola quadriennale in Psicologia di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata A.S.P.I.C.
Mi occupo di ansia, terapia di coppia e dipendenza affettiva. Adoro lavorare col cambiamento che si sviluppa in ciascuno di noi e sostenere le coppie nelle varie fasi di vita della relazione.
Mi appassiona tantissimo lavorare con il desiderio, la seduzione e lo sviluppo del sé. Mi sto specializzando nel lavoro sulla sessualità, approfondendo tutto ciò che concerne fantasie erotiche e difficoltà sessuali.
Print Friendly
Share This